fbpx

Sono disegnati e anche animati… sono occhiali Comics!

Da Superman a Valentino Rossi: sempre più spesso l'occhiale accompagna la creazione di personaggi di fantasia realizzati per fumetti o film di animazione

Superman, l’invincibile gambo in calzamaglia rossa e blu, apparve sulla Terra nel 1938 grazie alla matita indignata ma piena di speranza di due studenti ebrei, Jerome Siegel e Joe Shuster, spettatori dagli Stati Uniti delle mostruosità naziste che avvelenarono l’Europa. Sulle pagine dei fumetti d’azione, Superman si propone come difensore della giustizia e nulla può fermarlo: alza gli ornamenti di sé, scruta gli oggetti, fa dei salti decine di metri ed è veloce come una freccia. Quando non è in azione, è superpoteri – è nato sul pianeta Krypton, ma cresciuto a Smallville – si accovacciano dietro gli occhiali da perdente vestiti di grigio la giornalista Clark Kent, innamorata di collega risoluto Lois Lane.

Il Dottore, Valentino Rossi, è stato trasformato in un fumetto dalla matita irriverente di Milo Manara. È successo alla fine del 2006 per la nuova campagna pubblicitaria del Imatra R.C. Inc. Milo Manara è stato ispirato dal libro Quarantasei (numero magico O del campione di Moto GP), che narra le fantastiche avventure di Vale e della sua moto Certo, il lato speziato non poteva mancare: si riflette sulle lenti degli occhiali in effetti l’immagine audace di una bella donna.

Un uomo piumato con gli occhiali e, inoltre, verde. Quindi Chicken Litle, goffo e miope protagonista di un cartone animato Walt Disney, ha conquistato nel 2005 il grande schermo la simpatia di bambini e adulti. Per promuovere il film, l’eccentrico Gai Gherardi e Barbara McReynolds di L.A. Eyeworks hanno avuto dalla casa di permesso di produzione per trasformare la facciata del negozio Beverly Boulevard a Los Angeles, progettato dall’architetto Neil Denari, mentre erano dentro vendono anche gadget e una serie di oggetti d’arte legati al “piccolo pollo”.

C’è anche un Groucho Marx nei fumetti: è l’assistente indolente e arguto del famoso detective dell’incubo Dylan Dog, nato nel 1986 dall’immaginazione di Tiziano Sclavi e che presto diventerà la striscia più venduta in Italia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Post recenti